Immagini: scatto #3

Istantanea n°3

Come avesse fatto Leebee a comprendere che quell’evento aveva turbato emotivamente Rehin non riusciamo a comprenderlo fatto sia che lo aveva rassicurato come avrebbe fatto un ammalato – appartenente al genere umano – che vede un congiunto soffrire e sentendosi, senza motivo, responsabile del malessere altrui lo rassicura. Un sentimento naturale di protezione – per noi umani – che molto probabilmente si lega alla nascita delle lacrime e delle parole per dare a queste il giusto conforto.

Ci sarà stato un momento durante la nostra evoluzione, in cui la disperazione per il dolore provato ha fatto nascere le lacrime per sostituirle alle urla; da qui, con molta probabilità, sarà nato il desiderio, o il bisogno sociale, di fermarle o lenirle con le parole.

Il segreto delle lacrime è custodito, in ognuno di noi, all’interno del codice genetico e della nostra storia culturale. Le lacrime sono urla silenziose, lamenti soffocati, inventate per non turbare le persone care, per non far sentire le nostre sofferenze, ma sono diventate anche un segnale di richiesta di aiuto e soprattutto di affetto.

Una bella invenzione.

Renato Gentile

Tratto da “Il silenzio degli occhi” II Ed.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...