ENPAP: perché non facciamo anche le primarie?

In queste ultime settimane la mia casella di posta elettronica è stata invasa da decine di lettere circolari di altrettante associazioni di psicologi: liberi, privati, indipendenti, professionisti, altri, etici etc. che presentano e sostengono “liste civiche” nelle quali propongono la candidatura di nuovi soggetti da inserire nel Consiglio di Amministrazione dell’Ente di previdenza (ENPAP) professionale. Un ente che, ad oggi, dopo 30 anni di lavoro e di contributi versati mi garantisce una rendita annua di 2.500 €. Se non avessi lavorato mi spetterebbe una pensione più congrua. Nelle liste non vedo fior di economisti né maghi della finanza, non vedo magistrati né carabinieri. Credo che tutti gli psicologi iscritti all’Ordine avranno ricevuto medesima richiesta.

Qualcuno si chiederà cosa c’entri questa notizia sul mio Blog. E’ facile: sono indignato. Mi risulta difficile non esserlo pertanto ho bisogno di dirlo. Invece di andare, tutti quanti, alla Procura della Repubblica, in Tribunale o meglio ancora dalle Forze dell’Ordine a denunciare, a gran voce, le irregolarità emerse ed i guasti prodotti alla qualità della nostra vita futura, quando cioè saremo in pensione, ci si preoccupa di creare alternative “giuste, leali, eque”, le quali però forniscono le medesime, inutili, garanzie di coloro che attualmente sono al Consiglio. Una cosa solo Italiana. Molto Italiana. Cambiamo gli incompetenti con altri che sono potenziali “aspiranti incompetenti”. E quando questi lo diventeranno ufficialmente avremo altre liste “civiche”, nuove da proporre.

Sono del parere che l’Ordine degli psicologi sia un ente nominale non aggregante; oggi più che mai questa è la prova: Mi chiedo, forse ingenuamente: come mai molti, tantissimi “colleghi” non sono preoccupati della loro vita da pensionati? Come vivranno? Cosa stanno facendo per essere così sereni? Nessuna risposta. Solo silenzio; sembra stiano ascoltando, senza alcuna empatia, un paziente comodamente sdraiato sul lettino nel loro studio. Magari pensano che la prossima volta sarebbe bello fare anche le Primarie.

Chiedo scusa ai miei lettori, grazie.

Annunci

4 thoughts on “ENPAP: perché non facciamo anche le primarie?

  1. Arcicasa un bravo padre di famiglia.. !!!!!!!!!
    Si dorme, come siamo soliti fare noi italiani: pressione bassa, rallentamento delle idee, apatia e …. non aggiungo altro.
    Ora il vero problema è decidere chi votare
    Suggerimenti? Perchè non votando si aggraverebbe la situazione

    Mi piace

    • Gran bella domanda: chi votare? Ho fatto un “giro” sui curriculum e sui precedenti lavori dei candidati. Poi ho le risposte e gli spot dei candidati. E’ politica-partitica; quella dei “fatti propri”. Leggo, in molti, un forte desiderio di fare “la prima donna” (soprattutto uomini) ed in altri la voglia di fare carriera senza lavorare. C’è un “movimento”, di quelli che si presentano, che sembra o meglio mi sembrava più serio di altri ma – vedi tu quando il diavolo ci mette la coda – ho ricevuto proprio la telefonata dalla segretaria dal candidato della “zona” sud. Ho fatto una bella “chiacchierata”. Alla fine? Sono tutti, tranne uno al massimo due, della medesima pasta. Che fare? Chiedere al governo il commissariamento dell’EMPAP, la sua chiusura (impiegati e consulenti compresi) e la restituzione delle quote versate; tanto alla fine sarà sempre l’IMPS a doverci liquidare.
      Un abbraccio
      Renato

      Mi piace

  2. Your current write-up offers established
    helpful to me personally. It’s extremely educational and you’re naturally extremely well-informed of this type. You get opened my own face in order to different opinion of this particular topic together with intriguing and reliable written content.

    Mi piace

  3. Your article offers verified necessary to
    us. It’s quite useful and you’re simply clearly quite knowledgeable in this area. You have got opened my own face in order to numerous thoughts about this specific matter along with intriquing, notable and sound written content.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...